Seguici su

FacebookTwitterLinkedInPlus googleyoutube

Iscriviti alla newsletter

Area assistenza

 

crm-home

fatturazione PAIl 6 giugno 2014 è entrata in vigore la normativa che obbliga la Pubblica Amministrazione a liquidare solo fatture ricevute in formato elettronico. Agenzie fiscali, Enti nazionali, Ministeri, Istituti scolastici sono stati i primi ad aderire alla nuova normativa, ma dal 31 marzo 2015 anche tutti gli altri enti, compresi quelli locali obbligheranno i fornitori a inviare fatture esclusivamente in formato elettronico (più precisamente XML con un tracciato prefissato) tramite il Sistema di Interscambio (SDI) SOGEI ufficialmente preposto.

Per poter essere accettate dal SDI, inoltre, le fatture dovranno essere firmate digitalmente per garantire l'autenticità e l'integrità del contenuto; dovranno altresì contenere il codice identificativo univoco dell'ufficio  destinatario della fattura (codice IPA), reperibile direttamente sul sito www.indicepa.gov.it

Benchè molti software gestionali si siano già adeguati per generare fatture nel formato XML corretto, devono comunque essere affiancati da strumenti che permettano la successiva trasmissione del documento al sistema SOGEI e che rispettino la richiesta di gestione, interpretazione e conservazione delle notifiche provenienti dal SDI e dalle PA.

 

processo fatturazione elettronica

 >> SCARICA GRATUITAMENTE IL VADEMECUM SULLA FATTURAZIONE ALLE PA

 

Agis Lab, in qualità di business partner della piattaforma di gestione delle informazioni e dei documenti aziendali Arxivar, supporta  le aziende nel processo di gestione della Fattura elettronica PA con il servizio web Invoice Xchange (IX), in grado di operare in autonomia o in combinata col gestionale aziendale esistente o il software Arxivar se i volumi impongono una automazione ed ottimizzazione del processo di fatturazione stesso.

richiedi preventivo fatt PA

Invoice Xchange (IX) permette di

  • trasformare le fatture nell'unico formato corretto accettato dalle PA qualora il gestionale aziendale sia assente o non ottimizzato per questa funzione
  • firmare digitalmente il documento qualora non si posseggano aziendalmente strumenti adatti
  • inviare le fatture elettroniche al SDI
  • gestire ed associare le notifiche provenienti dal SDI
  • consultare le fatture e le relative notifiche, anche da dispositivi mobile

Le fatture emesse elettronicamente inoltre  devono obbligatoriamente essere conservate digitalmente per 10 anni sulla base dei canoni della conservazione a norma definita dal Decreto Ministeriale del 17 giugno 2014, (entrato in vigore dal 27 giugno 2014 che abroga le disposizioni contenute nel vecchio DM del 23 gennaio 2004). La validità fiscale del documento elettronico è garantita con l’apposizione di una firma elettronica qualificata e di una marcatura temporale.

IX può integrare al suo interno il servizio IXC.E dedicato e dunque ottemperare a tutti gli obblighi in un unico servizio.

 

Se desideri conoscere nel dettaglio il funzionamento del servizio IX - IXC.E Registrati o esegui Login per scaricare l'allegato a questo articolo:

 

 

telefono arancione

Download gratuito Ebook

  • copertina ebook fatturazione pa
    Vademecum fatturazione PA

 

business partner

FacebookTwitterLinkedInPlus googleyoutube

Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, per saperne di più vedi l'informativa estesa
Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.